Cameretta Montessori low cost

Una cameretta Montessori deve rispecchiare quelli che sono i principi del “metodo Montessori”.

In breve, il sistema montessori è focalizzato sul punto di vista del bambino e cerca di soddisfare ogni esigenza del bambino stesso. L’ambiente si adatta al livello di sviluppo del bambino, gli spazi devono permettere la libertà di movimento e quindi devono migliorare il loro sviluppo complessivo sia fisico che cognitivo.

Rispetto alle condizioni normali a cui siamo abituati, cioè una cameretta arredata da adutli ma poco adatta ai bambini, con il metodo montessori tutto deve essere a misura di bambino.

Ecco alcune indicazioni per organizzare la camera per bambini ispirata alla Montessori. Le foto sono collegate ad Amazon per comodità con gli acquisti.

1. Spazio

Nel complesso, lo spazio deve essere ordinato molto semplicimente e i colori delle pareti non devono essere intensi, ma leggeri e neutri. Idealmente meglio scegliere decorazioni per le pareti che siano molto semplici e in grado di trasmettere calma e tranquillità perchè il bambino possa muoversi liberamente nella stanza.

2. Tutto a portata di mano

Questo è uno dei punti chiave della Montessori. Tutto deve essere all’altezza del bambino, in modo che ogni elemento possa essere accessibile. Tutto a portata di mano quindi in uno spazio che permette libertà di movimento sarà sicurmanete lo stimolo per esplorare e sperimentare il mondo.

3. Il letto

Buttare via lettini con le sbarre. Detto che tutto deve essere a portata di mano, è meglio che il letto sia basso a livello del pavimento così che fin dal mattino possa scendere e muoversi liberamente senza l’aiuto di un adulto.

4. Lo specchio

Un altro elemento da considerare è lo specchio. Forse inusuale nella cameretta ma se collocato al livello del bambino può permetteregli di osservare e scoprire la propria immagine riflessa.

5. Materiale dei giocattoli

Una regola fondamentale è che i giocattoli e gli altri oggetti dedicati al bambino siano realizzati con materiali naturali. Non c’è bisogno di giocattoli di plastica che hanno luci e suoni, ma esattamente cel contrario. Il tatto è fondamentale e la senzazione che può fare un materiale naturale come un panno o il legno non è lo stesso che può dare la plastica. In ultimo i giocattoli semplici, senza luci e suoni permettono al bambino di sviluppare l’immaginazione.

6. Ogni cosa al suo posto e in ordine

Un’altra cosa che insegna Montessori, è il rispetto per l’ordine. Ogni cosa ha un posto esatto dove stare e questo aiuta il bambino ad individuare gli oggetti e ad avere i punti di riferimento.

7. Stampe e illustrazioni

In una cameretta Montessori ci sono sempre stampe e illustrazioni che stimolano la curiosità e l’osservazione dei bambini.

cristian

Comments are closed.

Recent Posts

Dividere cucina e soggiorno: 3 nuove idee

Avere nello stesso ambiente cucina e soggiorno è piuttosto comune negli appartamenti moderni, soprattutto se i metri quadri sono pochi.…

2 anni ago

Come dividere gli spazi di casa in modo facile

Dividere gli spazi in casa può trasformarsi in qualcosa di molto divertente se non ci si limita ad utilizzare una…

2 anni ago

La migliore libreria, trovala in 5 passi

Sei alla ricerca della migliore libreria libreria per la tua casa e non sai da dove cominciare? Scopriamo quali sono…

2 anni ago

I materassi migliori: come scegliere

Scegliere il miglior materasso che si adatta alle esigenze personali di riposo è una di quelle attività che richiede molta…

2 anni ago

Tappeti per la camera dei bambini

Il tappeto per la camera dei bambini è un elemento decorativo eccellente, hanno un alto impatto estetico e al contempo…

2 anni ago

Dividere una stanza con le tende

Dividere una stanza con le tende è un sistema molto diffuso sia per la facilità di installazione che per ragioni…

2 anni ago